Cisti della mano e del polso

Le cisti della mano e del polso sono molto comuni e si manifestano come una neoformazione che può avere varie dimensioni (da pochi millimetri a tre, quattro centimetri di diametro) in base al punto dove si verifica, causa grave fastidio e dolore, che può essere anche intenso, si tratta di formazioni rotondeggianti  di consistenza elastica che compaiono al polso o alle dita e possono avere contenuto solido e liquido.

La causa di queste cisti è la fuoriuscita del liquido presente in natura nelle articolazioni e attorno ai tendini, detto liquido sonoviale, è necessario eseguire una serie di radiografie per escludere altre patologie ed una ecografia per accertarsi del tipo di contenuto della cisti.
Le formazioni più comuni di ciste alle mani sono: la ciste dei tendini estensori, la cisti della ifp, la cisti della puleggia e la cisti della mucoide, ma questi sono solo alcuni esempi, perche ne esistono molteplici variabili di diversa origine.

Il trattamento chirurgico per le cisti a contenuto liquido consiste nell’asportazione totale della ciste attraverso un incisione della pelle, è un intervento delicato che necessita dell’ausilio di mani esperte, il paziente dovrà sottoporsi ad anestesia locale con ricovero in day hospital.

In caso di ciste con contenuto solido è necessario uno studio approfondito della situazione per stabilire l’origine della ciste.